Testata Clan
 

Bunyip

Di tutte le tragedie che noi Garou abbiamo sopportato, sicuramente la perdita dei Bunyip è quella che ci addolora di più. Perché erano una tribù di grande saggezza e di cuori onorevoli, ma sono stati assassinati per sempre - dalle nostre stesse mani. Avremmo dovuto saperlo. I Garou sono Garou. Quando percorremmo le loro terre per la prima volta, loro si nascosero alla nostra vista. Poi, quando li incontrammo, li trovammo strani e alieni. Non si accoppiavano forse coi thylacine, che non sono lupi? Non avevano forse scelto di custodire una terra desolata? Non ci avevano forse evitato quando percorrevamo le loro terre, anziché confrontarci perché richiedessimo loro il permesso per entrare nei loro territori? Ma i Garou sono Garou, e noi questo non lo ricordavamo. Wyrmbaiter. Il maledetto. Fu lui a chiamarci per vendicare la morte di sua sorella. Fu lui a chiedere una guerra senza pietà. E, che io sia dannato, lo seguimmo. Un anno. Un anno fu il tempo che impiegammo. Erano così pochi i figli del Serpente Arcobaleno? Eravamo così potenti? Fummo ingannati, sì. Ma questa non è una scusa sufficiente. Abbiamo fatto il lavoro del Wyrm, dicendoci per tutti il tempo che era necessario. Possa Gaia avere pietà di noi. Di tutte le tribù cadute, i Bunyip sono quelli la cui fine ha avuto meno senso. A differenza dei Croatan, la loro morte non è servita a niente. A differenza degli Urlatori Bianchi, non sono caduti a causa dell'orgoglio. I Bunyip sono andati persi a causa degli inganni dei Danzatori della Spirale Nera e dello stupido pregiudizio dei Garou, e non ci fu assolutamente niente di nobile nelle loro morti. I Bunyip si divisero dalle altre tribù all'inizio dell'Impergium. Nauseati dalla violenza perpetrata sugli umani, andarono della Penumbra in cerca di una terra in cui l'unica cosa contro cui avrebbero dovuto combattere fosse il Wyrm. Alla fine, il loro viaggio li condusse in Australia. Qui si stabilirono, e qui si accoppiarono con gli aborigeni e con i thylacine. Il sangue marsupiale colorò le loro forme fisiche, ma non persero mai di vista il significato dell'essere Garou. Insegnarono ai loro Kinfolk la conoscenza dell'Umbra e diffusero la loro spiritualità in tutte le tribù native. Con i Bunyip come loro protettori, gli umani qui non sentirono mai il terrore dell'Impergium. Ma quando gli europei arrivarono, le altre tribù le seguirono. I Bunyip si tennero ben lontani dai nuovi arrivati e preferirono invece aspettare e osservare. Per quanto riguarda le altre tribù - beh, la loro reazione nello scoprire la presenza di altri licantropi in Australia fu indescrivibile. Molti pensarono che la tribù a lungo separata dalle altre era una qualche forma degenerata di Danzatori della Spirale Nera, o che non si trattasse nemmeno di Garou. Le incomprensioni crebbero sempre più, e i Bunyip si ritrassero ancora di più dai loro cugini pensando che si trattasse di nemici del Dreamtime. Il colpo finale avvenne nel decennio 1930-1940. Uno dei più grandi eroi degli Artigli Rossi che si trovava in Australia, un guerriero chiamato Wyrmbaiter, trovò il cadavere martoriato di sua sorella gettato su una grande pietra in cui era intagliato il Serpente Arcobaleno. Egli iniziò immediatamente a sospettare degli strani Bunyip e convocò un moot per determinare la giustizia per l'assassino di sua sorella. Anche se i Bunyip furono invitati a partecipare, nessuno di loro arrivò - e questa fu la prova che Wyrmbaiter stava spettando. L'orgoglioso Ahroun formo un grande gruppo di guerra e lo guidò contro i Bunyip. Uno ad uno, i Bunyip Caddero, fino a quando l'ultimo morì sotto le zanne di Wyrmbaiter. Ma mentre egli sovrastava l'ultimo cadavere, una dolce voce giunse alle sue orecchie. Era la voce di un Danzatore della Spirale Nera, uno del branco che aveva ucciso la sorella di Wyrmbaiter e che aveva impedito ai Bunyip di giungere al moot cruciale. Impazzito, dopo aver realizzato il suo errore, il suo genocidio deciso con troppa leggerezza, Wyrmbaiter si gettò in una profonda caverna e nessuno seppe più nulla di lui. Anche se i Garou di oggi sperano che alcuni di loro, o anche solo uno, siano riusciti a sfuggire al grande massacro, ogni anno che passa sembra far diminuire le possibilità. I totem del Dreamtime rifiutano di parlare con gli europei, e le storie secondo cui nell'entroterra gli spiriti dei Bunyip cacciano i Garou persistono. Sembra improbabile che gli spiriti dell'Australia possano mai perdonare i Garou per questo atto terribile - anche se i Garou riuscissero a perdonare sé stessi.