Redentori

Rimani vigile e vivi al meglio. Per iniziare comincia col pensare che non sei morto.

Ogni creatura può essere redenta, perché in essa vi è una scintilla di bontà nascosta che deve essere stimolata per poterla farla brillare di nuovo con la stessa intensità del sole. Per riuscire in questo, ci sono i Redentori, coloro che spingono le creature a tirar fuori la bontà nascosta che è in loro, ma nella maggior parte delle volte non riescono e con rammarico devono uccidere quella stessa creatura che hanno tentato di salvare dall'oscurità. Molti Redentori sono soggetti ad una duplice scelta: quella di redimere una creatura oppure ucciderla al fine di non essere scambiati per degli Innocenti: questi ultimi spesso dicono ai Redentori di avere entrambi degli obbiettivi in comune, ma si sbagliano, in quanto il compito dei Redentori è quello di far tornare una creatura sul giusto sentiero e non proteggerla. Tutto questo, però, ha un certo limite, dato che le creature sono viste come una ferita che può essere curata, oppure come un'estremità andata in cancrena da amputare, per evitare il diffondersi della malattia.

Soprannome: Deprogrammatori, Confessori, Curatori.

Debolezze: il fatto di sentirsi un Messia venuto per portare la pace e la redenzione, è un sintomo comune dei Redentori. Spesso gli altri li scacciano perché, sebbene lascino abbastanza spazio alle altrui proposte, fanno in modo che esse vengono successivamente rifiutate, portando il gruppo a considerarli i leader indiscussi attraverso il loro complesso da Messia e, quindi, pensando di poter scegliere la loro comune linea di condotta. L'avarizia è anche un'altra grande nemica dei Redentori che compiono "miracoli" per il giusto prezzo.

Apocrifa: i Redentori cercano di vedere cosa è successo al mondo tramite le varie esperienze che hanno accumulato o tramite la mancanza di esse. Riescono a vedere guai anche in una formica che cammina più a sinistra delle altre o in una nuvola che ha una forma troppo strana, per poi affermare che Chernobyl, l'effetto serra e la degradazione della biosfera siano dei segni che portano alla fine. Altri Redentori, alle volte, per riuscire a portare un mostro sulla retta via, gli cancellano totalmente la memoria: il soggetto può volerlo volontariamente, ma in caso contrario l'unico modo per redimerlo completamente è la distruzione.

Infusione: una cosa è sicura riguardo la Prima Volta di un Redentore. Qualcuno ne esce ferito, ma in modo pesante: arti amputati, arterie recise, ossi del collo rotti e quanto altro di orribile possa capitare al corpo di un uomo, ma questo serve solo per risvegliare i loro poteri curativi.

Virtù Primaria: Pietà

Convinzione Iniziale: 3