Testata Clan
 

TREMERE TELYAVELIC

In Lituania, il Clan Tremere ha trasformato se stesso in una singolare Linea di Sangue. Poiché essa si è separata dal ramo principale dei Tremere prima che il fondatore del Clan diablerizzasse Saulot, questa linea cadetta si è differenziata da quella madre in diversi e significativi modi. Prendendo il loro nome dal dio lituano Telyavel, protettore della morte, i Tremere della Lituania formano un ramo esclusivamente pagano del loro Clan. Incapaci di riprendersi dall'iniziale orrore della loro trasformazione in Cainiti, un piccolo gruppo di nuovi Tremere, abbandonarono Ceoris mostrando l'intenzione di aiutare a diffondere l'influenza del loro Clan nel mondo. In realtà, essi desideravano soltanto cercare qualche sistema per invertire il catastrofico cambiamento a cui erano stati sottoposti. Oltre a ciò, i Telyav hanno iniziato a percepire una sorta di flusso mistico dalla terra che permea suolo, foreste ed animali. Essi hanno appreso dai loro seguaci pagani che questa "emanazione" proviene dalla "Siela", ovvero la parte dello spirito che rimane legata al mondo terreno dopo la morte e che ancora perdura sia all'interno degli animali che delle piante, come anche nelle rocce. Eccitati da questa scoperta, i Telyav hanno rapidamente sviluppato una Magia Taumaturgica basata sulla combinazione della loro Vitae con la terra, la linfa degli alberi ed il sangue degli animali, arrivando a creare una notevole varietà di effetti. Inoltre, la loro volontaria vicinanza a questa stessa terra ricca di "Vis", li ha messi in grado di attingere alle caratteristiche metamorfiche proprie del loro sangue Tzimisce. Diversamente dai loro colleghi in ogni altra parte d'Europa, i quali preferiscono distanziarsi dai comuni mortali, e condurre i loro affari in segreto, i Telyav operano apertamente tra la popolazione pagana della Lituania. Le loro usanze notturne e la necessità di sangue sembrano oltremodo appropriate al loro ruolo di servitori del protettore della morte. Mentre continuano a mantenere segreta la locazione delle loro Cappelle, loro stessi si muovono all'interno della società umana con relativa libertà. Sebbene i Telyavelic Tremere non siano ora più vicini a riottenere la loro originaria umanità rispetto a quando inizialmente si separarono dal ramo principale del Clan, essi sono però riusciti ad ottenere uno stato di connessione col mondo dei viventi che risulta in un certo grado compensatorio. Assumendo l'incarico di sacerdoti, essi hanno anche ritagliato per sé un posto nella società pagana mortale come ponti di collegamento tra i vivi ed i morti. I Telyavelic Tremere continueranno ad esistere sino al 16┬░ secolo, quando l'unione di Polonia e Lituania in un unico stato, avrà l'effetto di far trionfare la religione Cristiana sul paganesimo. Cacciati dalla Chiesa, essi saranno in fine annientati in una grande esplosione che distruggerà la loro Cappella principale e gli Anziani, riunitisi per resistere con la maggior parte dei membri della Linea. Entro una manciata d'anni, quelli che erano sopravvissuti, saranno catturati e bruciati dall'Inquisizione e dalle armate del nuovo stato cristiano.

Soprannome: Pastori

Discipline: Ascendente, Auspex, Taumaturgia Sielanica

Difetti: I Teliavelyc Tremere trovano difficile contrastare gli effetti della Vera Fede o l'esposizione ai simboli sacri della Cristianità. La difficoltà per resistere alla Frenesia sono di due volte più alte del normale quando essi si confrontano con un avversario che usa la Vera Fede per difendersi e sono costretti ad indietreggiare alla vista della croce o degl'altri simboli della fede cristiana.