Testata Clan
 

PANDERS

Il "Clan" dei Panders è concettualmente nuovo rispetto agli standard vampirici. Il loro sangue è un misto della vitae di tutti gli altri cainiti, ma questo non impedisce a questi vili di far parte del Sabbat in piena regola. Nonostante siano dei veri e propri Vili, questi Fratelli sono ben accetti dalla loro Setta, ed hanno le stesse possibilità di sopravvivere di qualsiasi altro componente del Sabbat. O almeno questo è quello che i Lasombra lasciano credere a questi vili. I Panders vennero a costituirsi negli anni '50, quale risultato dell'ultima guerra civile all'interno del Sabbat. In quegli anni, infatti, un vile di nome Joseph Pander decise di riunire insieme tutti i fratelli senza Clan sotto un'unica bandiera, la sua. Il nuovo gruppo prese il nome di Panders e decise di autoconsiderarsi un autentico Clan, con diritti e doveri pari a quelli di qualsiasi altro gruppo del Sabbat. Gli altri Clan della Setta alfine decisero di accettare la presa di posizione di questi vili riuniti, ma non senza controversie, litigi e gravi perdite di sangue da entrambi i lati. I Panders sono ancora oggi rappresentati e guidati dal loro fondatore, Joseph Pander, che nel Sabbat ricopre attualmente il ruolo di Priscus. Questo nuovo "Clan" è uno dei più fervidi difensori del Sabbat: la sua eterogeneità e fervore fanno sì che il gruppo abbia assunto un importante ruolo nella direzione e nell'organizzazione della Setta. Col passare del tempo, infine, i Panders hanno raggiunto il prestigio di un vero e proprio Clan, al pari degli altri gruppi del Sabbat. Questi Fratelli hanno mostrato di possedere un'unità e un'autoconsapevolezza notevoli, arrivando addirittura a comporre dei propri rituali, simili, ovviamente, a quelli del resto del Sabbat, ma personalizzati in maniera tale da renderli unici. Col passare degli anni per di più i Panders hanno iniziato ad avere sempre più interesse verso il potere, tanto che alcuni Lasombra considerano questo gruppo un fattore minante l'ordine del Sabbat stesso. Non bisogna, infatti, dimenticare che questi vampiri sono dei ribelli uniti in un Clan ribelle di una Setta sovversiva per definizione. Questi Vili cercano in ogni occasione di smuovere l'ordine, ed aumentare il loro Status allo scopo di rendere il Sabbat più caotico e più forte. Si ritengono il principale fronte d'attacco della Setta, specialmente per quanto riguarda il compito di sottrarre le città al controllo della Camarilla. Hanno dimostrato in molte occasioni, peraltro, di essere abominevoli quanto gli Tzimisce, scaltri quanto i Gangrel e ribelli addirittura più dei Brujah. Il Clan dei Panders, nonostante tutto, mostra di essere uno dei più attaccati e fedeli gruppi del Sabbat. Fanno tutti parte del Movimento di Fedeltà alla Setta, sebbene ultimamente cerchino di opporre resistenza all'uso sfrenato che viene fatto dei più giovani membri del loro gruppo, utilizzati come carne da macello nelle battaglie con la Camarilla. Molti membri del Sabbat sono convinti che i Panders non si ribellino a questo tipo di politica per paura di essere massacrati, Joseph Pander compreso. A causa delle basse aspettative di vita di questi Fratelli poi, nessun Clan, se non quello dei Lasombra, si prende la briga di compiere azioni contro questi vili. I Ventrue Anticlan hanno sempre stranamente appoggiato gli sforzi di questo giovane Clan. Infatti i Ventrue sono riusciti ad aumentare notevolmente di numero da quando sono comparsi i Panders, che generalmente correrebbero qualsiasi rischio pur di guadagnare ciò che essi stessi ritengono sia il rispetto degli altri Clan originari del Sabbat.

Soprannome: Bastardi

Aspetto: i Panders possono avere qualsiasi aspetto, alcuni vestono come ribelli, altri preferiscono invece vestire secondo i dettami della moda dei mortali. Si tenga comunque presente che i Panders di uno stesso branco tendono a vestire alla stessa maniera, per dimostrare la loro appartenenza al Clan.

Rifugio: i Panders preferiscono vivere insieme nei rifugi comuni del Sabbat, per meglio organizzare le loro azioni. Pochissimi di loro vivono da soli, anche se questo non è tanto raro per i più anziani del Clan.

Background: questo gruppo rappresenta pienamente il concetto di eterogeneità; non esiste nessun criterio di selezione all'interno di questi Fratelli. Tutti i tipi di Background o di personaggio sono possibili, in qualsiasi combinazione.

Creazione del Personaggio: non ci sono stereotipi o Panders standard.

Discipline del Clan: non esistono Discipline fisse, ma a differenza dei Vili della Camarilla, i Panders possono apprendere anche le Discipline specifiche di alcuni Clan (es. Vicissitudine, Ottenebramento).

Punti Deboli: i Panders non hanno debolezze specifiche, ma la loro bassa origine comporterà molti problemi nel raggiungere i gradi di comando nel Sabbat. Inoltre saranno sempre utilizzati per compiere le missioni più rischiose. Il giocatore che voglia prendere un Pander dovrà spendere un totale di Punti Esperienza pari a Valore attuale per 6 (anziché per 5), qualora voglia incrementare il valore di una qualsiasi delle sue Discipline.

Sentieri Preferiti: molti Panders preferiscono seguire il Sentiero dei Catari o quello dell'Accordo Onorabile. Una minoranza segue il Sentiero dell'Armonia o quello di Caino.

Organizzazione: i Panders si riuniscono ogni tre anni in un'assemblea generale chiamata Convergenza. Durante questo ritrovo i membri scelgono anche il luogo della prossima Convergenza: raramente viene scelta due volte la stessa città. La Convergenza è lo strumento più forte di Joseph Pander per dare unità al suo gruppo, per unire tutti quei vampiri così diversi l'uno dall'altro nel corpo e nello spirito. Il meeting dura una settimana, nella quale sono discussi i punti più importanti per la sopravvivenza del Clan e sono stabilite alleanze per cercare di elevare il potere del Clan stesso all'interno del Sabbat. Fondamentalmente, però, la Convergenza è una celebrazione: vi si tengono sempre numerosi Festini di Sangue e Rituali del Fuoco.

Conseguimento del Prestigio: l'unico modo per un Pander di guadagnare il rispetto del proprio Clan è quello di aumentare in qualsiasi modo la coesione di gruppo, aiutare gli altri membri del Sabbat e fare guadagnare prestigio al Clan all'interno della Setta.

Dicono: "Siamo fieri dei compiti che ci assegnano, sono il simbolo dell'importanza che il Sabbat ci ha dato; altrimenti i nostri ruoli non sarebbero sempre così delicati e fondamentali. Mostreremo il nostro valore e le nostre potenzialità!".