Testata Clan
 

ANDA

Gli a lungo smarriti cugini dei Gangrel discendono da un unico Matusalemme conosciuto come Dobrul il Coraggioso; egli era (nei loro racconti) il più valoroso dei guerrieri che avevano il compito di proteggere la Dea Itugen, madre di Dobrul stesso (e di molti altri guerrieri) e quindi di tutti gli Anda che in effetti la adorano come massima divinità. Accadde che la Dea Itugen stesse passeggiando per le lande d'oriente con i suoi figli, con il suo consorte Tengri -Dio del Cielo- e con i figli di lui (ogn'uno aveva i propri e non erano nati dalla loro unione), qui venne insultata dai Demoni di Xia che tentarono di rapirla; Tengri ed i figli di entrambe le divinità affrontarono congiuntamente gli assalitori, ma ad un certo momento, dopo essere stato ferito e temendo per la sua vita, Tengri fuggi abbandonando la sposa e con lui fuggirono i suoi figli. Solo gli eredi di Itugen restarono a proteggerla e, tra tutti i prima linea combatteva Dobrul. A questo punto, accortisi di non poterli sconfiggere, gli infidi nemici ricorsero alle loro infernali arti magiche facendo cadere dal cielo una grande palla di fuoco; per sua fortuna la Dea Madre e tutti i suoi figli erano ormai riusciti a rifugiarsi oltre un passo montano, tutti tranne Dobrul che, nella retroguardia, copriva la ritirata di sua madre e dei suoi fratelli. Il passo montano crollo proprio mentre il progenitore stava passando e così egli rimase sepolto sotto le rocce franate; ma egli era troppo forte per morire, e così, dopo aver dormito a lungo, si ridestò dal suo sepolcro e camminò di nuovo sulle steppe. Purtroppo l'infernale magia dei demoni, anche se non l'aveva ucciso, lasciò su di lui tracce indelebili: egli non poteva più vedere la luce del sole e doveva cibarsi di sangue, questa maledizione ricade anche su di noi, suoi discendenti. La cultura degli Anda è improntata alla dura vita delle steppe, brutalità e resistenza sono caratteri salienti di ogni cainita di questa Linea di Sangue. Quando un Anda trova un candidato per l'Abbraccio, egli indice un raduno, o "Kuriltai", di Non-Morti. I membri della Linea di Sangue più vicini arrivano per discutere dei punti di forza e delle debolezze del candidato. Se si trovano d'accordo sul prescelto, un piccolo gruppo di loro lo rapisce dal suo "ger" (tenda di pelle tipica delle popolazioni della steppa) e lo trasporta a diversi chilometri dal suo campo. Gli Anda non danno al prescelto alcuna possibilità di scegliere, il gruppo infatti lo uccide senza proferire parola; subito dopo lavano in modo rituale il "cadavere" nelle acque di un fiume, da quel momento egli se la deve cavare da solo. Il Neonato deve aver successo i un certo numero di prove a cui gli altri lo sottoporranno per circa un anno solare al fine d'essere dichiarato Adulto, solo gli Anda che vegliano su di lui conoscono l'esatta natura di queste prove, in ogni caso l'ultima generalmente consiste nella dimostrazione di sapersi unire ad Itugen (la grande Madre Terra). I suoi supervisori conducono il "giovane" lontano da ogni luogo sicuro ed in una zona a lui sconosciuta, essi gli impediscono di allontanarsi e, pochi secondi prima dell'alba, si fondono con la terra; se il giovane vampiro è abbastanza abile, egli si salverà allo stesso modo. Un Anda adulto possiede uno Status tra i suoi pari e normalmente un campo di nomadi che gli servono come Armento (e suo trasportabile "territorio"). Gli Anda spesso continuano a mantenere i rapporti con quei vampiri che avevano presenziato al proprio abbraccio ed il proprio Sire non ha più importanza di qualunque altro membro del gruppo; lo Status non ha valori molto definiti oltre al concetto di "età adulta" e di "Noker". Un "Noker" è un Anda che ha giurato fedeltà ad un altro vampiro che egli considera superiore, questo vampiro (generalmente un anziano) è chiamato sia "Noyan" (Capo) che "Khan" (RE); la distinzione tra i due titoli è molto flessibile e dipende largamente dalle pretese di potere del singolo individuo. Il legame tra "Noker" e "Noyan" non è inteso come un rapporto padrone-servitore ma piuttosto a quello che intercorre tra un leale soldato ed un buon comandante. Gli Anda che sono legati ad accampamenti e tribù poste nell'avanguardia del nascente impero mongolo tendono ad essere i più potenti sulle steppe, con reti di "Noker" che si estendono lontano, ad ogni modo anche questi indiscussi "Khan" non-morti difficilmente possono dichiarare di essere i sovrani dell'intera Linea di Sangue. Questo spirito d'indipendenza che gli Anda dimostrano, spesso li porta ad avere poco riguardo per i domini degli altri vampiri; essi sono in costante conflitto con i Wan Kuei (i "Diecimila Demoni", vampiri d'Oriente) che loro chiamano i "Demoni di Xia". Pochi rammentano quale sia la radice di tale conflitto, ma nessuno è disposto a mostrare pietà per loro.

Soprannome: Tartani

Discipline: Animalità, Robustezza e Proteide

Difetti: Essendo una discendenza dei Gangrel, gli Anda possiedono la stessa tendenza a mostrare caratteri animaleschi; ciò però si presenta in maniera più lieve rispetto ai loro cugini (un Punto in Aspetto in meno ogni 10 Frenesie anzichè ogni 5). In effetti la Linea di Sangue ha la propria maledizione: un Anda non può riposare per più di 3 notti entro lo stesso chilometro quadrato, se così non fosse egli vedrebbe dimezzata la sua somma dadi la quarta notte e così via sino ad un minimo di un solo dado. Un Pg in queste condizione cade in un'irresistibile stato d'agitazione che, sebbene non comporti tiri in Rotschereck, può portarlo facilmente alla Frenesia (non in Torpore comunque).