Testata Clan
 

Siberakh

Sono una rara linea di sangue frutto dell'incrocio di Zanne d'Argento con dei kinfolk Wendigo. Ufficialmente non esistono e pochi concedono loro credito, comprese le Zanne d'Argento che li trattano come ronin (temono che il solo nominarli possa gettare cattiva luce sul loro lignaggio); i Wendigo sono gli unici a comprendere il loro desiderio di isolamento dalla politica dei Garou. Alcuni dicono che il loro sangue è più puro di quello delle Zanne, dato che non recano alcun segno di pazzia o demenza. La loro natura solitaria limita notevolmente i loro contatti col mondo esterno; fondamentalmente si limitano a sopravvivere in Siberia; a quanto pare questo gli basta e avanza. Non hanno alcuna influenza, neanche in Russia, se non all'interno dei propri limitati territori. Alcuni tra i Figli di Gaia ed i Silent Strider pensano che la loro esistenza sia una nuova speranza per ripristinare l'antico valore delle Zanne d'Argento. Le voci lasciano intendere che i Siberakh siano l'incarnazione delle leggendarie virtù delle Zanne originali: nobiltà, virtù e coraggio. Si crede che il sangue dei nativi dei Wendigo abbia rinvigorito e risvegliato queste qualità. Alcuni sostengono anche che sarebbe la tribù ideale a cui affidare la guida della Russia per trionfare sul Wyrm, se solo si riuscissero a trovare.

Forza di Volontà Iniziale: 4

Restrizione sui Backgrounds: Niente Alleati o Risorse

Consigliati: 1 o 2 punti in Sopravvivenza, Razza Pura 3

Difetto Tribale: Nessun Dono Tribale